Esplora contenuti correlati

Trasferimento di residenza

Cos’è

Per cambio di residenza si intendono sia il cambio di indirizzo nell’ambito dello stesso comune sia il trasferimento da/in altri comuni italiani o esteri.


Cos’è utile sapere

Un cittadino italiano che si trasferisce da un comune ad un altro deve dichiarare il proprio cambiamento di residenza all’ufficiale dell’anagrafe del Comune in cui giunge entro venti giorni.
Gli verrà rilasciata in questo caso una ricevuta che attesta il suo cambiamento di residenza.
Nel caso di cambiamento di residenza di un anziano che va in una casa di riposo, il responsabile della dichiarazione anagrafica è chi dirige la struttura (passati due anni dal trasferimento e solo su richiesta).

Nel caso di cittadini italiani che trasferiscono la propria residenza all’estero devono presentarsi presso l’ufficio Consolare della circoscrizione di immigrazione entro novanta giorni dall’avvenuto trasferimento per sottoscrivere un modello chiamato CONS/01, mentre gli stranieri che vengono con un regolare permesso di soggiorno devono presentarsi presso l’ufficio anagrafe del Comune.


Normative di riferimento

L. 1228/1954
D.P.R. N. 223/1989
D.P.R. N. 575/1994
D.P.R. N. 610/1996
DLgs N. 286/1998
D.P.R. N. 394/1999


Come fare

Il cittadino che si trasferisce da un comune italiano ad un altro comune italiano deve recarsi presso l’ufficio anagrafe con i seguenti documenti:

  • documento di identità
  • sottoscrivere il modello APR/4 (Anagrafe Popolazione Residente) che gli verrà consegnato dall’ufficiale dell’anagrafe
  • permesso di soggiorno e passaporto (extracomunitari);
  • compilare una dichiarazione relativa all’eventuale possesso della patente di guida e di autoveicoli e ciclomotori.

Se un cittadino da un comune italiano si trasferisca all’estero devono presentarsi presso l’ufficio Consolare della circoscrizione di immigrazione entro novanta giorni dall’avvenuto trasferimento per sottoscrivere il modello CONS/01 (anagrafe consolare) con i seguenti documenti:

  • documento di identità;
  • sottoscrivere un’apposita dichiarazione

Il CONS/01 deve essere mandato al Comune da cui proviene che lo cancella e lo iscrive nell’anagrafe AIRE (Anagrafe Italiani Residenti Estero)

Un cittadino italiano che dall’estero si trasferisce in un comune italiano deve recarsi presso l’ufficiale dell’anagrafe del Comune con i seguenti documenti:

  • documento di identità;
  • compilare la richiesta di iscrizione nel Comune e contemporaneamente chiedere la cancellazione AIRE.

Un cittadino comunitario che dall’estero si trasferisce in un comune italiano deve recarsi presso l’ufficiale dell’anagrafe del Comune con i seguenti documenti:

  • passaporto o documento equipollente e certificazioni dimostranti i rapporti di parentela con eventuali familiari a seguito
  • sottoscrizione del modello APR/4 (Anagrafe Popolazione Residente)

Se all’interno dello stesso comune si cambia la propria abitazione occorre recarsi dall’ufficiale dell’anagrafe del Comune con i seguenti documenti:

  • documento di identità
  • formalizzare una dichiarazione davanti all’ufficiale d’anagrafe
  • fare una dichiarazione relativa all’eventuale possesso della patente di guida e di autoveicoli e ciclomotori.

In quanto tempo

La pratica viene perfezionata dopo gli accertamenti della Polizia Municipale e a seguito cancellazione da parte del Comune di provenienza, con efficacia dalla data della dichiarazione.

Ufficio di riferimento: Anagrafe e stato civile

Telefono 0776 335037
Fax 0776 335453
Indirizzo ufficio Residenza Municipale, Via Santa Croce snc - 03040 - San Vittore del Lazio (FR)
Email anagrafe.sanvittore@libero.it
PEC anagrafe.sanvittorelazio@pec.wmail.it
Orario

Orario di ricevimento:
Dal Lunedì al venerdì: 09.00 - 12.00

Martedì e Giovedì: 15.30 - 17.30

REFERENTE: SINDACO DOTT.SSA BUCCI NADIA

REFERENTE: D.SSA LORISA GIANGRANDE

Vai alla pagina dell'ufficio

Condividi: