Esplora contenuti correlati

Certificazioni anagrafiche

Cos’è

Sono certificati rilasciati dal Comune ai residenti su richiesta del cittadino stesso.


Cos’è utile sapere

L’ufficio anagrafe rilascia i seguenti certificati:

  • cittadinanza
  • residenza
  • stato di famiglia
  • stato di famiglia alla data del decesso
  • cumulativo (residenza, stato di famiglia, cittadinanza)
  • esistenza in vita
  • stato libero e vedovanza.

Tutte queste certificazioni anagrafiche possono essere sostituite dalla dichiarazione sostitutiva di certificazione o autocertificazione. I certificati possono essere rilasciati solo dal Comune di residenza e possono essere in carta libera o in bollo a seconda dell’uso.

I certificati rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata.

Le certificazioni anagrafiche vanno di norma in bollo (in carta semplice solo per gli usi per i quali è espressamente prevista l’esenzione da norma di legge):

  • residenza
  • stato di famiglia
  • tato di famiglia alla data del decesso
  • cumulativo (residenza, stato di famiglia, cittadinanza)
  • esistenza in vita, stato libero e vedovanza.

I certificati anagrafici possono essere esenti da bollo ma non dai diritti di segreteria:

  • certificati per concorso pubblico
  • iscrizione alle liste di collocamento al lavoro
  • certificati ad uso lavoro
  • collocamento al lavoro
  • iscrizioni asili nido, scuole materne, dell’obbligo,secondarie
  • borse di studio
  • richiesta pensione (esenzione totale)
  • uso tributi
  • successione
  • procedimenti in materia penale
  • concessione aiuti settore agricolo
  • divorzio (esenzione totale)
  • adozione (esenzione totale)
  • invalidità civile (esenzione totale)
  • assegni familiari (esenzione totale)
  • leva militare (esenzione totale)
  • iscrizione liste elettorali (esenzione totale)
  • giudici popolari (esenzione totale).

I certificati dello stato civile (nascita, morte, estratti di nascita, matrimonio e relativi estratti per riassunto) sono esenti sia da bollo che dai diritti di segreteria.
Il certificato di cittadinanza è soggetto al diritto di segreteria.


Normative di riferimento

Normativa 642/1972
Legge 24 dicembre 1954 n. 1228
D.P.R. 30 maggio 1989 n.223
D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 – testo unico sulla documentazione amministrativa.


Requisiti

Tutti i cittadini residenti nel comune di San Vittore del Lazio (FR) possono fare richiesta delle certificazioni anagrafiche.
Come fare
Il richiedente deve presentarsi presso l’ufficio anagrafe con i dati personali (nome, cognome, data di nascita ed indirizzo) della persona per cui si richiede il certificato, e compilare un modulo per la richiesta.


In quanto tempo

Immediata.
Per lo stato di famiglia alla data del decesso, se è necessaria una ricerca in archivio, la consegna potrebbe non essere immediata.


Quanto costa

€ 0,26, se è prevista l’esenzione dal bollo


Validità del documento

Il certificato ha validità per sei mesi. Trascorso questo tempo, se la situazione certificata non ha subito variazioni, la validità può essere confermata con apposita dichiarazione sottoscritta dall’interessato sul certificato stesso.

Ufficio di riferimento: Anagrafe e stato civile

Telefono 0776 335037
Fax 0776 335453
Indirizzo ufficio Residenza Municipale, Via Santa Croce snc - 03040 - San Vittore del Lazio (FR)
Email info@comune.sanvittoredellazio.fr.it
PEC info@pec.comune.sanvittoredellazio.fr.it
Orario

Orario di ricevimento:
Dal Lunedì al Sabato: 08.00 - 13.00

REFERENTE: SINDACO DOTT.SSA BUCCI NADIA

REFERENTE: D.SSA LORISA GIANGRANDE

Vai alla pagina dell'ufficio

Condividi: